javascript contador Skip to content

La pubblicitĂ  online cresce di nuovo nella prima metĂ  del 2011

La pubblicità è cresciuta solo nei media digitali

Investimenti pubblicitari in linea è aumentato del 23,2% negli Stati Uniti durante i primi sei mesi di quest’anno, raggiungendo quasi $ 15 miliardi, secondo uno studio dell’Interactive Advertising Bureau (IAB) e PricewaterhouseCoopers.

Il tasso di crescita registrato è più che raddoppiato rispetto all’anno precedente dell’11,3%, rispetto al 2009, quando i ricavi pubblicitari hanno raggiunto i 12,1 miliardi di dollari.

Le ricerche continuano a raccogliere la maggior parte dell’investimento (49%), con annunci simili Schermo – che include banner, rich media e video digitale – conquistando il secondo posto (37%). Gli annunci rappresentano solo l’8% delle spese e il marketing via email 1%.

In particolare, il formato Schermo ha registrato oltre 5,5 miliardi di dollari di investimenti tra gennaio e giugno, in crescita di oltre il 27% rispetto allo stesso periodo del 2010. Con un tasso di crescita identico, i motori di ricerca “hanno rubato” quasi 7,3 miliardi di dollari di spese pubblicitarie .

Il video ha anche aggiunto punti, avendo registrato un aumento del 42,1% quest’anno rispetto al 2010, tradotto in 891 milioni di dollari.

Gli annunci pubblicitari e l’email marketing sono gli unici formati registrati che diminuiscono, rispettivamente -2% e -34,2%, rispetto ai dati del 2010.

“La straordinaria performance della pubblicità digitale nel 2011, ad oggi, dimostra che gli inserzionisti scommettono sempre di più su Internet per vendere i loro marchi”, afferma Randall Rothenberg, amministratore delegato di IAB, nella dichiarazione che rivela i dati .

Scritto in base al nuovo accordo ortografico