javascript contador Skip to content

La Troika vuole tariffe mobili più basse

La Troika vuole tariffe mobili più basse

Il prezzo delle tariffe mobili dovrebbe scendere ulteriormente in Portogallo, afferma la Troika, nel protocollo d’intesa presentato oggi alle parti.

La riduzione proposta riguarda il valore delle tariffe di terminazione mobile, vale a dire il prezzo che gli operatori si addebitano a vicenda per le chiamate terminate sulle loro reti, ma dovrebbe anche riflettersi nei prezzi addebitati ai consumatori, in dettaglio il Jornal de Negócios, che fa avanzare l’informazione.

Sebbene gli importi applicati per le tariffe di terminazione mobile siano in calo, come imposto dall’autorità di regolamentazione del settore, la riunione del comitato in Portogallo difende la riduzione dei prezzi, in un piano che mira ad aumentare la concorrenza nel mercato delle telecomunicazioni.

Le tariffe dovrebbero scendere dal terzo trimestre dell’anno, quando dovrebbe essere conclusa anche l’asta per l’assegnazione di nuove frequenze mobili (4G), facilitando l’ingresso di nuovi concorrenti sul mercato.

I rappresentanti dell’FMI, dell’UE e della Banca centrale europea sottolineano inoltre la necessità di seguire le raccomandazioni dell’autorità garante della concorrenza per le comunicazioni fisse, facilitando il cambio di operatore e riducendo gli ostacoli all’ingresso nel settore.