Le aziende si impegnano a cambiare la mobilità dei dipendenti a Lisbona per un capitale più "verde"

Le aziende si impegnano a cambiare la mobilità dei dipendenti a Lisbona per un capitale più “verde”

Quasi 60 istituzioni hanno firmato questo lunedì il Patto di mobilità aziendale per la città di Lisbona, un’iniziativa del Consiglio comunale di Lisbona, del World Business Council for Sustainable Development (WBCSD) e del BCSD Portugal. Ciò significa che i firmatari si impegnano a lavorare con il comune nella ricerca di soluzioni di mobilità più sicure, più efficienti e sostenibili.

In un momento in cui Lisbona sarà la Capitale verde europea nel 2020, il Sindaco spiega che questo non è il momento di identificare il problema, ma piuttosto, collettivamente, se lavorano con misure concrete. “Abbiamo firmato un meccanismo d’azione concreto che presto saremo in grado di mostrare alle persone”, garantisce Fernando Medina.

Alla cerimonia in cui i partecipanti hanno firmato il patto, che si è svolto al Museu da Carris, a Lisbona, Miguel Gaspar, consigliere della CML, ha sottolineato l’importanza delle aziende che aderiscono a questo impegno. Riunendo circa 80.000 dipendenti, che dovrebbero vedere compiti di mobilità più facili a vantaggio dell’ambiente, queste aziende sono “l’inizio di un grande cambiamento”, nelle parole di Miguel Gaspar.

Con l’intenzione di ridurre le emissioni di C02 fino al 60%, il patto mira anche a raggiungere la neutralità del carbonio nel 2050 e ad aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici. A tal fine, e assumendo come strategia la creazione di un ecosistema di mobilità incentrato sulle persone, conta sull’aiuto di 56 istituzioni.

Lisbona ha lanciato la sfida e i 56 abbonati hanno accettato

Nell’ambito di questo patto, le istituzioni si sono impegnate ad avere flotte elettriche e a promuovere l’uso dei mezzi pubblici e dei modi condivisi, nonché di tutti coloro che camminano e vanno in bicicletta. Pertanto, è destinato a ridurre i viaggi in auto dal 57% al 33%.

La firma di questo patto si svolge nella seconda e ultima settimana della COP25, la conferenza delle Nazioni Unite in cui viene analizzato l’impatto dei cambiamenti climatici e individuate le soluzioni. L’incontro durerà fino a questo venerdì, a Madrid.

L’elenco delle società che hanno firmato il patto questo lunedì:

AccentureAccionaAdeneANA – PortugalArcadisBanco Aeroporti Atlantico EuropaBarraqueiro TransportesBNP ParibasBrisaCaetano AutoCarrisCircCrédito AgrícolaCTTDECODeloitteDHL espresso PortugalDPDEatoneCooltraEDF Renewables PortugalEDPEfacecEl Corte InglêsEMELEpalEYFujitsuFundação SalesianosGalpGrupo Ageas PortugalHertzIKEA PortugalImprensa Casa Nazionale di MoedaInfraestruturas PortugalKia PortugalLogistemaLojas Francas de Portugal, SALoyal AdvisoryMercedes-Benz PortugalMetropolitano Lisbona EPEMillennium bcpNissan PortugalPwCRepsolRodoviária di LisboaSantanderSchneider ElectricSGS PortugalSiemensSivaTecnoplanoTISTramGridUberVodafone