Gli e-book possono pagare meno IVA nel 2013

Le biblioteche portoghesi ottengono una piattaforma per prendere in prestito ebook

Ci sono circa 42 biblioteche pubbliche portoghesi nei test finali per implementare una piattaforma che consentirà ai lettori di accedere alle proprietà degli ebook su qualsiasi dispositivo con una connessione Internet. Di questo gruppo, “10 o 11 biblioteche accademiche” dovrebbero avere la possibilità fino alla fine dell’anno.

Attualmente, la piattaforma è già utilizzata dalla Facoltà di Economia di Porto e dal Politecnico di Leiria e Bragança e, anche prima di Natale, può guadagnare spazio sul sito web della Biblioteca Nazionale, che ha anche firmato il protocollo per l’utilizzo del sistema , ha avanzato il CEO dell’azienda che firma il progetto.

La soluzione è stata sviluppata da Marka, una società portoghese che si dedica alla distribuzione di prodotti informativi, inclusi ebook (di libri tecnici). La nuova piattaforma è il risultato di 4 anni di lavoro, a cui hanno partecipato circa 14 ingegneri (in Portogallo e negli Stati Uniti), in un investimento di circa 900 mila euro.

Il sistema si basa sull’uso dei meccanismi di protezione dalla copia (DRM) applicati agli ebook (in collaborazione con l’Università di Aveiro), per garantire che l’accesso ad essi venga effettuato solo nella misura consentita dall’istituzione (o dal curatore) che detiene i diritti sui libri e su una piattaforma tecnologica che “memorizza” questi e-book online e consente loro di accedervi da utenti (autenticati) delle biblioteche, ha spiegato Manuel Gonçalves Neves, in un’intervista a TeK.

Secondo il funzionario, ciò che può sembrare semplice, come l’idea di mettere gli ebook da una biblioteca pubblica (accademica, municipale, ecc.) Alla portata dei suoi lettori via Internet, senza dover andare nell’edificio per leggerli, era fino alla data molto difficile, a causa di fattori come la resistenza degli editori, che avevano paura di vedere le opere distribuite senza autorizzazione.

Fino ad ora, “per accedere a un libro in formato digitale, le persone in fila per utilizzare il computer della biblioteca” dove era disponibile, illustra il fondatore e direttore esecutivo di Marka, che fornisce anche la piattaforma, a pagamento, alle istituzioni e società al di fuori del paese.

Sono i contratti con aziende e biblioteche private che rendono la soluzione redditizia. Sul territorio nazionale, sarà offerto alle biblioteche pubbliche, come quelle presenti nelle università e nei comuni.

L’altra parte dell’attività è supportata dalla vendita di ebook attraverso il sito Web MyEbooks, dove è possibile acquisire libri digitali (tecnici e scientifici) nei formati ePub ed ePDF e, quindi, compatibili con tutti i lettori che supportano i formati. Gli utenti Windows e PC possono utilizzare, ad esempio, il software Adobe Digital Editions o Bluefire Reader, disponibile per il download gratuito.

Sebbene i libri degli editori portoghesi siano distribuiti dalla società e collocati gratuitamente nel suo negozio online, riceve comunque una commissione sui titoli venduti, che è un’altra fonte di reddito.

Si noti che il negozio dell’azienda è indipendente dal “magazzino” di e-book per i libri che appartengono alle biblioteche e al quale avranno accesso i lettori registrati. Secondo i dati forniti da Manuel Gonçalves Neves, in questa fase ci sono 9 mila ebook nel database destinati alle biblioteche, con altri 22 caricati ogni giorno.

Joana M. Fernandes

Scritto in base al nuovo accordo ortografico