javascript contador Skip to content

Le società portoghesi Open Source firmano un accordo Atlantico

Il Regno Unito ignora le promesse per l'open source

L’associazione che rappresenta le società di software nazionali ha annunciato la sua partecipazione all’Accordo Atlantico, un’iniziativa rivelata ieri che riunisce le associazioni di entrambe le sponde dell’oceano “con l’obiettivo di stabilire canali di comunicazione che portino alla realizzazione di progetti di impatto globale”, spiega in una dichiarazione.

Secondo ESOP – Associazione portoghese delle società di software open source, le sei associazioni che compongono il gruppo hanno lavorato, negli ultimi mesi, a un “Piano d’azione per lo sviluppo economico e sociale della tecnologia Open Source”.

“L’esperienza e lo sfruttamento condiviso delle tecnologie Open Source sono la strada verso uno sviluppo solido e sostenibile”, difendono i partecipanti, che sperano, con l’Accordo, di incoraggiare modelli di business basati su software libero “che producono crescita economica, ricchezza e condivisione. di informazione”.

L’accordo reso pubblico ieri sancisce anche un principio – di portata economica e sociale – di generare e trasferire conoscenze su una base di uguaglianza, che le associazioni intendono portare oltre gli ambienti in cui operano, dicono.

Il documento ora firmato è il primo passo per consolidare i processi di internazionalizzazione e “una prova di maturità e visione globale delle organizzazioni”, che dovrebbe rafforzare “il punto più alto che il software open source viaggia in tutto il mondo e in particolare nei paesi ispanici e di lingua portoghese “, aggiunge la nota ufficiale.

AGASOL (Associazione gallega delle società di software libre – Galizia), ASL (Associazione software gratuita del Brasile), ASOLiF (Federazione nazionale delle società di software Libre-Spagna), CAdESoL (Camera argentina delle società di software Libre – Argentina) e SoLAR (Asociación Civil Software Libre Argentina) sono le associazioni che, insieme a ESOP, fanno parte dell’accordo.