javascript contador Skip to content

Le telefonate in Gmail arrivano in Portogallo

Le telefonate in Gmail arrivano in Portogallo

Gli utenti di Gmail in Portogallo che utilizzano la posta elettronica basata sul Web nei prossimi giorni saranno sorpresi dal nuovo pulsante “Chiama telefono”, posizionato nella parte superiore dell’elenco dei contatti della chat integrata nel servizio.

La novità fa parte dell’estensione a 150 paesi della funzionalità lanciata negli Stati Uniti lo scorso anno, che consente ai clienti del servizio di posta elettronica di Google di effettuare chiamate verso numeri di rete fissa e di telefonia mobile, in tutto il mondo, a prezzi che, secondo la società , sono inferiori a quelli praticati dagli operatori.

La possibilità è stata annunciata alla fine di ieri, in un messaggio ufficiale pubblicato sul blog di Google, nel frattempo ha iniziato a essere disponibile nelle caselle di posta degli utenti, che ricevono un avviso, essendo invitati a provare il servizio.

acquisizione di immagini.  crediti: TeK Frog

Le tariffe proposte per le chiamate verso il Portogallo sono 0,02 euro per i numeri fissi e 0,11 euro per i mobili, al minuto, a cui deve essere aggiunta l’aliquota IVA applicata nel paese, che in questo caso è del 23%. I prezzi applicabili a ciascuna destinazione possono essere consultati online, in varie unità monetarie.

acquisizione di immagini.  crediti: TeK Frog

Per effettuare chiamate da Gmail è necessario prima acquistare un credito, in cui verranno addebitati gli importi spesi. Nel messaggio ufficiale, Google chiarisce che i clienti pagano solo per il tempo in cui parlano effettivamente e non ci sono costi di chiamata.

Per usare il nuovo strumento dovrai anche installare il collegare per le comunicazioni video e vocali (per gli utenti che non lo hanno ancora fatto per utilizzare le videochiamate).

acquisizione di immagini.  crediti: TeK Frog

Scritto in base al nuovo accordo ortografico

Nota editoriale: Il riferimento al numero di paesi in cui il servizio è ora disponibile è stato corretto.