La proposta di spiare comunicazioni sospette prosegue con la "luce verde" del Parlamento

Le vendite di smartphone aumentano grazie ai marchi cinesi. Samsung e Apple cadono

I principali produttori di smartphone hanno venduto 347,4 milioni di unità nel primo trimestre del 2017. Il valore, rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno, rappresenta una crescita del 4,3%.

In cima alla classifica, come al solito, Samsung e Apple continuano in questo ordine. Entrambe le società hanno perso quote di mercato rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre le restanti tre che chiudono le prime cinque – Huawei, Oppo e Vivo – hanno beneficiato di un aumento.

Nonostante l’approccio ai marchi cinesi, Samsung continua, tuttavia, ad essere il marchio che vende più dispositivi mobili. Tra gennaio e marzo, la tecnologia ha inviato oltre 79,2 milioni di unità nei negozi, quasi 30 milioni in più rispetto alla concorrente americana Apple, che si è attestata a 51,6 milioni.

Il principale responsabile di questi numeri dell’azienda sudcoreana, anticipi IDC, sono stati i successivi sconti applicati ai modelli Galaxy S7 e S7 Edge, la linea A e la linea J che si sono distinti principalmente nei mercati emergenti.

Il trio di produttori cinesi, presenti in questo elenco da diversi trimestri, continua a trarre vantaggio dai segnali dei (ancora) leader del segmento. In questo ultimo rapporto, scrive l’analista di mercato, Huawei appare con l’1,4% in più di share, Oppo con l’1,5% in più e Vivo con lo 0,8% in più rispetto a dicembre 2016, riducendo di nuovo il gap che separa questi marchi dai primi primi posti.

“Sebbene stiamo assistendo al lancio di numerosi smartphone premium di fascia alta, ci aspettiamo che la maggiore quota di crescita in questo segmento sia dovuta alla fornitura di modelli più convenienti in una varietà di mercati”, ha affermato il direttore della ricerca in una nota. da IDC, Anthony Scarsella. “Nonostante tutta la popolarità e l’hype che i media hanno creato attorno a modelli premium, continuiamo a assistere a una trasformazione del portafoglio di molte aziende che si stanno concentrando sempre più sullo sviluppo di telefoni convenienti con un design di alto livello. I produttori hanno iniziato implementare un linguaggio di design premium unico nei loro modelli […] e che sbiadisce parte delle linee che separano le gamme superiore e inferiore “.