Le vendite di tablet crescono del 261%

Le vendite di tablet crescono del 261%

Vendite globali di compresse aumenterà del 261,4% quest’anno, secondo le ultime stime di Gartner. Nel 2011, il numero di apparecchiature vendute dovrebbe raggiungere i 63,6 milioni di unità, rispetto ai 17,6 milioni del 2010.

Secondo le previsioni della società di ricerche di mercato – e in contrasto con la tendenza al rallentamento segnalata da IDC a luglio – le vendite dovrebbero mantenere il trend di “forte crescita” nei prossimi quattro anni, raggiungendo 326,3 milioni di unità nel 2015 .

Nel 2011, l’iPad di Apple ha mantenuto la sua indiscussa leadership di mercato, con una quota del 73,4%. Sebbene inferiore all’83% garantito nel 2010, è decisamente al di sopra della concorrenza, dove nessuna attrezzatura dovrebbe essere in grado di raccogliere una quota superiore al 5% durante l’anno in corso.

Secondo le stime degli analisti, “Apple dovrebbe mantenere la leadership di mercato per tutto il periodo analizzato, garantendo una quota di mercato del 50% fino al 2014”.

In un’analisi che riunisce le apparecchiature vendute dai diversi produttori che utilizzano la piattaforma, si prevede che compresse Android raggiunge 11 milioni di unità, con il sistema operativo che rappresenta quindi il 17,3% del segmento.

La percentuale ora avanzata è leggermente superiore a quella registrata nel 2010 (14,3%), ma rappresenta una diminuzione rispetto alle ultime previsioni pubblicate da Gartner, che ha fissato il livello al 28%.

Prezzi elevati, interfaccia utente debole e un numero limitato di applicazioni per compresse sono i fattori evidenziati dagli analisti per il poco interesse che i dispositivi Android suscitano tra i consumatori.

Sottolineano, tuttavia, che “Google deve risolvere il problema della frammentazione di Android tra smartphone e compresse con il lancio della prossima versione del sistema operativo “, previsto nell’ultimo trimestre di quest’anno. La novità, unita alla forte scommessa dei produttori sulla piattaforma e di una significativa comunità di sviluppatori, avrà un ruolo importante per il successo dell’ecosistema Android.

Gli analisti citano anche il sistema operativo QNX di RIM come una “piattaforma promettente”, ma ancora in una fase iniziale di sviluppo, in cui la sfida principale consiste nell’attirare l’interesse dei programmatori.

Scritto ai sensi dell’Accordo ortografico