javascript contador Skip to content

Le vendite di tablet sono diminuite del 28% quest’anno

Vendite di gadget oltre un miliardo di dollari nel 2012

Il mercato “fiorente” e “promettente” per compresse caduto nel primo trimestre dell’anno, rivelano gli ultimi dati globali di IDC. Secondo il consulente, il numero di dispositivi inviati ai negozi è diminuito del 28 percento rispetto ai valori registrati negli ultimi tre mesi del 2010.

In tutto il mondo, 7,2 milioni di unità avranno lasciato le fabbriche per i canali di distribuzione, con un aumento di 8,2 punti percentuali nella percentuale di dispositivi con il sistema operativo mobile open source promosso da Google. Secondo gli account IDC, il 34 percento dei tablet spediti nei negozi tra gennaio e aprile erano Android.

“Produttori come Samsung e Motorola” che hanno scelto di favorire la distribuzione dei loro prodotti attraverso operatori di telecomunicazioni hanno ottenuto un “discreto successo”, osserva lo studio, identificando la riluttanza di alcuni consumatori ad aderire ai piani dati 3G / 4G.

Il dominio del segmento continua a appartenere all’iPad di Apple – nonostante alcune interruzioni della catena di approvvigionamento e l’annuncio del pre-lancio dell’iPad 2 diverse settimane prima che fosse disponibile ha avuto “un impatto significativo” sulle prestazioni dell’azienda, secondo gli analisti.

Nonostante le prestazioni al di sotto delle aspettative in questi primi tre mesi, gli specialisti hanno rivisto al rialzo le previsioni di vendita del mercato per quest’anno, indicando un totale di 53,5 milioni di unità, anziché i 50,4 milioni inizialmente avanzati.

La diffusa preoccupazione per la situazione economica da parte dei consumatori e la caduta della domanda tipica del periodo successivo al Natale sono state identificate come le principali cause di performance nei primi mesi del 2011, ma gli analisti prevedono che l’ingresso di “nuovi e “competitivi” modelli invertire la situazione.

“Nonostante le vendite di compresse non sono stati così alti come previsto nel primo trimestre del 2011, a causa di un rallentamento della domanda nel mercato al consumo, delle condizioni economiche globali e dei vincoli della catena di approvvigionamento, riteniamo che quest’anno saranno venduti quasi 53 milioni di unità continuerà a crescere nel lungo periodo “, ha detto l’analista IDC Jennifer Song, citato nel comunicato stampa.