L'entrata di PlayStation in Cina potrebbe arrivare presto

L’entrata di PlayStation in Cina potrebbe arrivare presto

Decine di milioni di potenziali consumatori a cui è stato vietato l’accesso legale per 14 anni alle console per videogiochi. Questo è lo scenario che aziende come Microsoft, Sony e Nintendo possono trovare in Cina. Mentre la tecnologia nordamericana ha avuto Xbox One sul suolo cinese da settembre, solo ora uno dei giapponesi sembra andare nella stessa direzione.

Secondo le informazioni divulgate da Bloomberg, Sony ha in programma di avviare console di packaging in Cina a dicembre 2014. Ciò significa che nei primi mesi del prossimo anno, sistemi di intrattenimento come PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita.

Un dirigente di Sony ha anche confermato che Sony ha stretto una joint venture con una società cinese per la produzione, distribuzione e vendita di console nel paese asiatico.

Un documento a cui la stampa aveva accesso indicava che potevano essere prodotte circa 200.000 console all’anno, ma il dirigente della Sony affermava che queste cifre potrebbero non corrispondere alla realtà.

La tecnologia giapponese intende quindi non perdere molto slancio per Microsoft, che nel primo giorno di vendite nella sola Cina avrà venduto circa 100 mila unità Xbox One.

Dalla parte di Nintendo e di ciò che è stato rivelato diversi mesi fa, la società produrrà nuovi sistemi di gioco per i mercati emergenti, con la Cina uno dei mercati previsti. Anche le prime console dovrebbero arrivare nel 2015.

Indipendentemente dal numero di potenziali clienti, il mercato cinese potrebbe non interessare tutti gli editori di giochi poiché il governo di Pechino rimane molto severo nel tipo di giochi che possono essere acquistati e utilizzati su piattaforme di gioco.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico