javascript contador Skip to content

Mark Zuckerberg: geniale, ricco e mal vestito

Mark Zuckerberg: geniale, ricco e mal vestito

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook, è il dirigente più sottovestito della Silicon Valley, secondo i criteri della rivista maschile GQ, in un elenco in cui il giovane imprenditore appare seguito da vicino da personalità come Steve Jobs o Bill Gate.

La pubblicazione di questa settimana ha presentato l’elenco dei 15 uomini più svantaggiati nella regione in cui è concentrata la maggior parte della tecnologia nordamericana, evidenziando il proprietario del più grande social network del mondo, che secondo la rivista sarà “ignaro del fatto che i jeans jeans e cravatte sono disponibili in taglie magro“o addirittura l’esistenza di fatti.

Secondo la rivista, il Guarda de Zuckerberg è “così povero che potrebbe ispirare una linea di abbigliamento falsa, chiamata Mark By Mark Zuckerberg, che felicemente non venderebbe alcun abbigliamento reale”.

Ma l’amministratore delegato di Facebook – la cui presunta mancanza di stile era già stato distinto quest’anno da Esquire, che lo aveva incluso nella Celebrity Hall of Shame del 2010 – non è l’unico a meritare le riparazioni degli esperti di moda GQ.

“Apple rilascia un iPhone ogni 0,5 secondi. Steve Jobs non ne ha mai uno aggiornare“, afferma l’amministratore delegato del produttore di iPhone, che porta a casa il secondo” premio “per i mal vestiti, per la” divisa autoimposta “composta dal dolcevita nero e dai” jeans papà “.

Il terzo posto sul tavolo è occupato dal boss Microsoft Bill Gates, le cui camicie con scollo a V non passano attraverso lo schermo della rivista e il vestito è considerato un’anteprima di come potrebbe apparire Harry Potter nel periodo post-Hogwarts.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico