javascript contador Skip to content

Nokia garantisce Symbian fino al 2016

Nokia con strategia per estendere Symbian e nuovi telefoni

In un’intervista con un sito Web cinese, il presidente di Nokia ha assicurato che il produttore finlandese prevede di mantenere il supporto per la piattaforma mobile Symbian “almeno fino al 2016”. Stephen Elop afferma che il continuo investimento in Symbian è “assolutamente garantito”.

Nel febbraio di quest’anno, Nokia ha annunciato un accordo con Microsoft per l’area smartphone. Con la partnership, la società ha ammesso che avrebbe reso Windows Phone la sua opzione principale in termini di software, per il segmento degli smartphone. Le aziende stanno lavorando insieme e i primi modelli potrebbero arrivare anche prima della fine dell’anno.

I dubbi sul futuro di Symbian sono rimasti, anche con Nokia che garantisce che il sistema operativo nato da una partnership tra sé e altri produttori di dispositivi mobili – che da allora sono saltati fuori dal progetto – sarebbe continuare, proprio come la scommessa su MeeGo, un sistema operativo open source che unisce Nokia e Intel in un’altra partnership.

Tuttavia, la mancanza di dettagli riguardanti a tabella di marcia dei lanci a medio termine e la forte scommessa sull’accordo con Microsoft hanno mantenuto incertezze e generato molte critiche al produttore.

Come riportato dalla stampa internazionale la scorsa settimana, il disinvestimento di Nokia in Symbian ha anche portato alla cancellazione di un progetto europeo che mirava a creare le condizioni per espandere la gamma di dispositivi supportati dalla piattaforma Symbian – il sistema operativo integrato per l’Europa, che includeva un investimento pubblico e privato di 22 milioni di euro.

Elop ora garantisce la continuità di Symbian per altri cinque anni, mentre il vicepresidente di Nokia per i dettagli dell’area smartphone in un’intervista con Forbes, che la partnership con Microsoft per quel segmento si tradurrà nel lancio di nuove apparecchiature ogni due o tre mesi.