javascript contador Skip to content

Nokia interrompe Symbian tra due anni

Nokia in rosso con il 20% di calo delle vendite telefoniche

Nokia abbandonerà lo sviluppo della piattaforma Symbian entro un periodo massimo di due anni, ma durante questo periodo continuerà a concentrarsi sul miglioramento del sistema, che vedrà tre importanti aggiornamenti, a livello dell’interfaccia, durante quest’anno.

Insieme ai miglioramenti del sistema, verranno anche lanciati nuovi prodotti, che fanno sì che la società miri ancora a vendere 150 milioni di dispositivi Symbian, fino a quando la piattaforma non verrà interrotta, aggiungendo ai 200 milioni già commercializzati, secondo Nokia.

I nuovi terminali Symbian coesisteranno smartphone Windows che sono stati rilasciati nel frattempo, a seguito della partnership stabilita con Microsoft. Il primo Nokia Windows Phone è previsto per il 2012.

“Symbian non è ancora morto e fino ad allora continueremo a investire nel suo sviluppo, sia in termini di software che hardware”, ha affermato Miguel Duarte Pedro, responsabile del programma Nokia, durante un sessione demo del nuovo E7, che ha avuto luogo questa mattina a Lisbona.

Il primo aggiornamento di Symbian 3 in termini di interfaccia arriva con la versione Anna, originariamente integrata nell’X7 appena annunciato e che può essere scaricata in tre settimane per gli altri modelli della versione precedente della piattaforma.

Inizia la pagina con un aspetto più “fluido e fresco” (con l’introduzione di una specie di sfondo e la possibilità di trascinare widgets e scorciatoie), la fornitura di una tastiera QWERTY virtuale in alternativa alla normale tastiera alfanumerica per la scrittura di messaggi, messaggi e e-mail, navigazione tempo di risposta tre volte più veloce e una nuova versione di Ovi Maps con registrare sono alcuni dei miglioramenti inclusi nella nuova versione.

E7 negli operatori a maggio

Visto come il nuovo Communicator, l’E7 inizierà a essere commercializzato dagli operatori all’inizio di maggio, anche se è stato in vendita gratuitamente, presso i rivenditori del marchio e online, per due settimane.

“Abbiamo avuto l’opportunità di portare alcune unità in Portogallo e non l’abbiamo sprecata”, ha detto Miguel Pedro, giustificando la differenza tra il prezzo segnato online e il prezzo che il terminale venderà effettivamente gratuitamente: 599 euro.

I funzionari Nokia garantiscono che a chiunque abbia acquistato l’E7 a 649,90 euro verrà rimborsata la differenza. “All’epoca non avevamo ancora il tavolo con il prezzo finale e dovevamo trovare un valore per iniziare a vendere il modello in Portogallo”.

Touchscreen AMOLED da quattro pollici e tastiera QWERTY, fotocamera da otto megapixel e video HD, 16 GB di memoria interna, connessione HDMI e USB sono solo alcuni degli argomenti del nuovo E7, che speriamo di mostrare in dettaglio in un’analisi che verrà pubblicata a breve.

Patricia Calé