javascript contador Skip to content

PlayStation Network rimane offline a causa di un attacco

Sony taglia nuovamente l'accesso a PSN

Da mercoledì, gli utenti di PlayStation Network non hanno avuto accesso al servizio che fornisce supporto online ai possessori di console Sony con una connessione Internet. Secondo la società, la misura è stata adottata a seguito di una “intrusione nel sistema”.

La spiegazione è stata avanzata venerdì 22 aprile da uno dei responsabili dei servizi di social media dell’azienda, ma il problema rimane irrisolto.

Nel primo messaggio pubblicato sul blog ufficiale del servizio, Patrick Seybold affermava che sia PlayStation Network che Qriocity – il nuovo servizio multimediale del marchio, che non è disponibile in Portogallo – erano stati “disattivati” la sera del 20, in modo che è stato possibile indagare sull’evento.

“Stiamo facendo tutto il possibile per risolvere rapidamente questa situazione”, ha scritto il funzionario, ringraziando gli utenti per la loro pazienza e promettendo di condividere più informazioni il prima possibile.

Il giorno successivo, un nuovo messaggio lamentava la sospensione dei servizi, aggiungendo che la soluzione era quella di ristrutturare il sistema, rafforzando l’infrastruttura di rete, che poteva richiedere del tempo, ma “ne valeva la pena” perché avrebbe dotato il sistema di maggiore sicurezza.

Ieri, la società ha confermato che il problema è rimasto senza data per essere risolto. “Purtroppo, non ho ancora notizie o scadenze” per andare avanti, ha ammesso Patrick Seybold, ringraziando, ancora una volta, la comprensione degli utenti e la promessa di ulteriori informazioni il prima possibile.

Sebbene la Sony non abbia diffuso alcun sospetto sull’identità dei responsabili dell’attacco, la stampa specializzata ha persino ipotizzato il coinvolgimento del gruppo Anonimo – come ritorsione per la causa intentata dal produttore contro il pirata chi ha sbloccato la PS3, ma il gruppo ha già negato qualsiasi coinvolgimento.