javascript contador Skip to content

Progetto per la produzione di iPad in Brasile a rischio

Progetto per la produzione di iPad in Brasile a rischio

Le contraddizioni si verificano in relazione al progetto che vuole riparare la produzione di alcuni dei dispositivi Apple in Brasile. Le ultime notizie citano fonti del governo di Dilma Rousseff e riferiscono che il tanto atteso piano di investimenti da 12 miliardi di Foxconn per produrre schermi toccare e gli iPad nel paese potrebbero essere a rischio.

L’informazione è avanzata da Reuters, che cita fonti vicine al governo brasiliano, indicando che i negoziati sono in un vicolo cieco a causa di domande su tagli fiscali e problemi strutturali nel paese, come la mancanza di manodopera qualificata.

La proposta di creare un impianto di assemblaggio di tablet Apple in Brasile è stata annunciata ad aprile, durante una visita ufficiale di Dilma Rousseff in Cina.

La data di inizio della produzione è stata modificata più volte, con date come luglio, settembre e novembre, e più recentemente ci sono stati quelli che hanno indicato il 2012.

“Le conversazioni sono state molto difficili e il progetto per creare un iPad brasiliano è in dubbio”, ha affermato una fonte vicina alle trattative. “Foxconn ha fatto richieste folli per agevolazioni fiscali e altri trattamenti speciali.”

Se avanza, la produzione locale dovrebbe abbassare i prezzi dei tablet fino al 40% nel mercato brasiliano. Ad esempio, il modello base dell’iPad 2, con 16 GB e Wi-Fi, sarebbe di circa 1.000 reais (398,5 euro), quando attualmente vende per 1.650 reais (circa 657 euro).

Scritto in base al nuovo accordo ortografico