javascript contador Skip to content

PT perde l’appello per annullare la multa Anacom

PT perde l'appello per annullare la multa Anacom

L’ammenda di mezzo milione di euro inflitta da Anacom a Portugal Telecom rimane sul tavolo. L’operatore ha perso l’appello presentato al Tribunale commerciale di Lisbona, che ha confermato la decisione del regolatore del dicembre 2009.

All’origine dell’ammenda c’è il rifiuto indebito di decine di migliaia di richieste di portabilità nel 2008. Anacom aveva applicato la sanzione di mezzo milione di euro a PT nel dicembre 2009, a causa del “fatto che è stato dimostrato che la società, nel 2008 , ha indebitamente rifiutato decine di migliaia di richieste di portabilità elettronica “.

Secondo il regolatore, la società ha asserito ingiustificatamente un’eccessiva allocazione, la mancanza di corrispondenza tra i nomi o gli indirizzi contenuti nelle richieste elettroniche, con quelli dei titolari dei numeri di telefono in questione. Nello stesso processo, è stato inoltre dimostrato che, in altri casi, PT non ha risposto alle richieste di portabilità entro il periodo legale.

In una dichiarazione, Anacom afferma che, con sentenza del 20 giugno, la Corte di commercio di Lisbona “ha confermato la decisione di Anacom di imporre una sanzione di 500 mila euro a PT Comunicações”. PT ha quindi perso l’appello che aveva presentato contro la decisione dell’autorità di regolamentazione, in primo luogo, tuttavia può passare alla Corte d’appello.