Quale futuro per Xbox One?

Quale futuro per Xbox One?

Si dice spesso che la guerra non si perde fino alla caduta dell’ultimo uomo. E nel caso di Xbox One, sembra che ci sia ben poco da fare perché ciò avvenga. Nell’ultimo anno, il primo della nuova console, diversi top manager della divisione intrattenimento di Microsoft hanno abbandonato le loro posizioni.

Arrivò sangue fresco, ovviamente, ma la domanda rimane nell’aria: quale futuro per Xbox One poiché gran parte del team originale non è più in giro?

La domanda viene sollevata in un momento in cui Boyd Multerer, uno dei creatori del servizio online Xbox Live, lascia il progetto per dedicarsi a nuove avventure. Altro: Boyd Multerer ha anche partecipato allo sviluppo di Xbox 360 ed è stato l’uomo che ha realizzato che Xbox One avesse tre sistemi operativi in ​​uno, consentendo l’esecuzione di app e giochi contemporaneamente.

Come sottolinea The Verge e Polygon, una buona parte del team che ha immaginato Xbox One molto più di una console – centro multimediale, centro di sviluppo giochi e macchina basata su Kinect – non è più.

Poco dopo l’annuncio della nuova console, l’allora leader della divisione Xbox, Don Mattrick, lasciò il posto di CEO di Zinga. Marc Whitten, all’epoca vicepresidente, era un grande sostenitore di Xbox come piattaforma televisiva ed è ora alla Sonos. Anche un altro vicepresidente ha seguito la stessa strada di Marc Whitten.

Dal nuovo sangue spicca Phil Spencer, l’uomo che ha fatto uno sforzo per rimettere Xbox come piattaforma per videogiochi. I risultati per ora sono visibili, con Xbox che ha venduto quasi dieci milioni di unità nel primo anno e ha addirittura superato PlayStation 4 nelle vendite per la prima volta negli Stati Uniti.

Resta da vedere quale sia la strategia a lungo termine e come Microsoft cercherà di soddisfare i piani iniziali che aveva fissato per la sua ultima piattaforma di gioco.

Alcuni problemi possono essere definiti già dal 21 gennaio quando la tecnologia di Redmond presenta le novità della versione consumer di Windows 10 e si prevede che anche l’aggiornamento del sistema operativo arriverà sulla console.

Nel mercato nazionale, è noto che Microsoft Portugal vuole garantire una quota di mercato del 15% con Xbox One nei prossimi due anni.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico