javascript contador Skip to content

Samsung torna in tribunale per chiedere l’accesso al futuro iPhone e iPad

La protezione del consumatore belga fa causa a Apple

La battaglia legale tra Apple e Samsung continua. Se il produttore nordamericano ha richiesto per la prima volta l’accesso ai prodotti Galaxy in tribunale, ora è il turno del colosso coreano di chiedere ai tribunali di costringere Apple a mostrare loro in anticipo il nuovo iPhone e iPad.

La richiesta si rivela “inusuale” dal momento che stiamo parlando di due aziende concorrenti e che Samsung vuole accedere ai dispositivi prima che vengano annunciati ufficialmente, “per dimostrare che non usano nessuna delle loro tecnologie brevettate”, afferma.

L’azione di Samsung arriva in risposta a una causa intentata da Apple in aprile, recentemente approvata dai tribunali, ma in cui la società gestita da Steve Jobs ha richiesto l’accesso ai prodotti Galaxy.

In tal caso, Apple ha accusato il produttore sudcoreano di “copiare deliberatamente” prodotti come iPhone e iPad. Alla base delle accuse c’è la linea di smartphone e tablet Galaxy Samsung, che secondo la società nordamericana avrà design, interfaccia utente e packaging identici a quelli utilizzati nelle sue apparecchiature.

Mentre Apple ha chiesto di vedere dispositivi che sono già noti per essere lanciati, il produttore coreano chiede un accesso anticipato ai futuri modelli della concorrenza.

Samsung sostiene di voler vedere prodotti Apple che competeranno con i propri, al fine di evitare una possibile richiesta, da parte del rivale, per il loro ritiro dal mercato.

Infine, dice nell’applicazione, che è una questione di “correttezza”: se devi mostrare i nuovi prodotti Apple, la compagnia di Steve Jobs deve fare lo stesso.