javascript contador Skip to content

Samsung vende dischi rigidi per 1,38 miliardi

Samsung vende dischi rigidi per 1,38 miliardi

Samsung venderà il suo disco rigido a Seagate, una società specializzata nella produzione di dispositivi di archiviazione dei dati in cui il Sudcoreano deterrà il 10 percento delle azioni. L’accordo approfondisce anche le collaborazioni tra aziende.

La transazione prevede il pagamento di 1,38 miliardi di dollari (circa 964 milioni di euro) in contanti e azioni, hanno affermato oggi le agenzie di stampa internazionali, sulla base delle informazioni fornite dalle società.

L’accordo, che le aziende sperano di concludere entro la fine dell’anno, è ora in attesa di approvazione da parte dei regolatori del mercato, tra cui anche l’estensione del contratto di licenza incrociata sui brevetti e lo sviluppo congiunto di prodotti di archiviazione dei dati dedicati settore d’affari.

Samsung fornirà i chip per i dischi rigidi Seagate, mentre il produttore del disco sarà responsabile dell’inclusione delle unità di memoria in notebook, notebook e dispositivi elettronici di consumo.

Il produttore sudcoreano garantisce inoltre il diritto di nominare un rappresentante nel Consiglio di amministrazione di Seagate.