javascript contador Skip to content

Servizio di immagini “pulito” gratuito su Facebook

Servizio di immagini "pulito" gratuito su Facebook

Si chiama Reppler e si propone di identificare elementi “compromettenti” nei profili di Facebook, analizzando foto, messaggi e persino commenti di terze parti. L’obiettivo è quello di evidenziare aspetti che possono dare una cattiva immagine all’utente, in un momento in cui le aziende sono sempre più attente ai social network quando valutano i “candidati”.

Per il momento, Reppler produce un rapporto incentrato su punti come l’impressione data, i contenuti inappropriati presentati, l’inventario delle informazioni che offriamo su noi stessi e i rischi per la sicurezza e la privacy che corriamo.

I responsabili del servizio spiegano che nell’analisi prodotta, il tono con cui il messaggi dell’utente, per cercare di capire, ad esempio, se di solito è arrabbiato o soddisfatto.

Un aspetto fondamentale preso in considerazione nell’osservazione è se questi messaggi comprometterebbero un lavoro futuro, enfatizzando termini negativi, come insulti o parole legate a droghe o alcol.

Una nota per menzionare che, poiché è di origine nordamericana, l’applicazione può analizzare solo il testo in inglese, almeno per ora.

“Le persone sono sempre più preoccupate di come le percepiscono gli altri”, ha dichiarato Vlad Gorelik, ex dipendente della società di sicurezza AVG Technologies e fondatore di Reppler. “C’è una preoccupazione per la sicurezza, la privacy e l’impatto che i contenuti dei social media possono avere sulla vita professionale”, ha aggiunto Gorelik. “Se lavoriamo in un bar, i riferimenti all’alcol sono perfettamente normali, ora se lavoriamo in uno studio legale tradizionale il caso cambia.”

Dimostrando che “non ci sono pranzi gratuiti”, sottolineiamo che per usare Reppler dovrai dare all’applicazione l’accesso a tutti gli elementi del tuo account Facebook … Pertanto, è necessaria la massima cura.