javascript contador Skip to content

Sito solo per gli espatriati belli 30 mila membri ammessi per errore

Sito solo per gli espatriati belli 30 mila membri ammessi per errore

Beautiful People, un sito di incontri rivolto esclusivamente a persone meravigliose, ha espulso 30.000 membri dal social network, comprendendo che non soddisfacevano i requisiti necessari per far parte di questo club ristretto.

La storia è riportata oggi da The Guardian, in un articolo che spiega l’indignazione degli utenti, che erano stati ammessi dopo che un virus aveva attaccato il software responsabile dei rigidi meccanismi di controllo dell’ammissione del servizio.

“Dobbiamo rimanere fedeli ai principi che hanno portato alla creazione del servizio e accettare solo persone meravigliose – ecco perché i nostri membri pagano”, ha detto il direttore del servizio al giornale.

“Non possiamo semplicemente chiudere un occhio su queste 30.000 persone brutte”, ha detto Greg Hodge, aggiungendo che il servizio aveva già creato una linea di supporto psicologico per gli utenti che vedevano i loro account cancellati perché non erano abbastanza belli – secondo gli standard del posto.

La minaccia informatica, che ha rapidamente guadagnato il nome di Shrek – in riferimento al film in cui la principessa era dopotutto un orco e in cui la morale della storia non insegna importanza alle apparenze – aveva colpito BeautifulPeople il mese scorso.

Il virus ha interessato il software che consente agli utenti del social network di classificare i candidati per i nuovi membri (con nomi che vanno dal “non pensare nemmeno” al “bello”), decidendo così chi dovrebbe entrare a far parte del club. I profili dei candidati devono contenere fotografie e informazioni come peso, altezza e fisionomia, nonché il loro segno e se hanno o meno la propria casa e la propria auto.

Non è la prima volta che il controverso servizio è stato oggetto di notizie a causa delle espulsioni di massa di utenti che non soddisfano i requisiti “severi”. L’anno scorso, circa 5.000 membri erano stati licenziati dopo aver ingrassato durante le festività natalizie. Anche i dati che pubblica occasionalmente, con i paesi in cui ci sono candidati più brutti, parlano quasi sempre, suscitando l’ira di quelli presi di mira.

In media, un candidato su sette viene respinto, ha dichiarato la persona responsabile del servizio, che conta circa 700 mila membri in 190 paesi.

Nota del redattore: è stato corretto un refuso