javascript contador Skip to content

Solo le generazioni più giovani beneficiano delle TIC nella salute

Portogallo con buone prestazioni nella salute elettronica

Negli ultimi anni, gli investimenti del governo nella tecnologia dell’informazione per la salute sono aumentati. Implica che sia possibile fissare appuntamenti online, rendere disponibili le informazioni per la consultazione e una serie di altri servizi, più o meno generalizzati nel sistema sanitario nazionale, per parlare solo nel settore pubblico.

Uno studio condotto dal Centro di ricerca e studi in sociologia dell’Istituto superiore di scienze del lavoro e delle imprese afferma ora che solo le giovani generazioni sono preparate per “cambiamenti tecnologici nella salute”. Il documento, pubblicato da Lusa, sostiene che il successo degli investimenti tecnologici in questo settore avverrà solo se “l’acquisizione di competenze tecnologiche e sanitarie” è garantita.

“Pensare a questi problemi solo dal punto di vista giuridico e normativo ignora che il successo o il fallimento delle misure politiche dipende dalla loro effettiva integrazione da parte degli individui”, afferma il documento citato dall’agenzia, aggiungendo che è quindi importante “scommettere su programmi continui apprendimento della salute “.

Tra coloro che hanno risposto al sondaggio e non hanno mai utilizzato i servizi online disponibili, il 29,6 per cento ha dichiarato di non averne mai avuto bisogno. Poco più del 16 percento ammette di non sapere come usare Internet, il 15,4 percento afferma di non avere fiducia e il 10 percento non lo sa.

I ricercatori concludono che il contatto personale continua a generare una maggiore fiducia dei consumatori rispetto ai nuovi formati introdotti con le TIC, anche se sono più convenienti e più veloci.

“Non è a causa della sua esistenza [dos serviços online] che le persone lo percepiranno come un guadagno per la loro vita quotidiana “, sostiene lo studio, condotto con 808 intervistati tra novembre e dicembre 2010.

Nei sondaggi online Internet viene principalmente utilizzato per scoprire di più su malattie specifiche o per aumentare le conoscenze sulla salute, in termini generali.