javascript contador Skip to content

Sonaecom registra profitti di 13,7 milioni nel primo trimestre

Sonaecom genera profitti per 63,9 milioni di euro

Dopo aver registrato profitti record nel 2010, Sonaecom continua ad aggiungere buoni risultati, presentando profitti di 13,7 milioni di euro nel primo trimestre, con un incremento del 67,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I ricavi dei clienti nel business mobile di Optimus sono uno dei supporti per i risultati finanziari, con una base clienti che raggiunge 3,61 milioni e che i ricavi dei dati assumono un peso del 31,2% nei ricavi dei servizi, nonostante il calo del fatturato.

Secondo la dichiarazione inviata ieri alla CMVM, il fatturato della holding del gruppo Sonae si è attestato a 215,8 milioni di euro, con un decremento del 3,1%, classificato come “previsto”. Anche così, l’EBITDA raggiunge i 50 milioni di euro e il margine EBITDA aumenta di 1,7 punti percentuali. La società evidenzia inoltre i guadagni di efficienza raggiunti in questo periodo, con costi operativi in ​​calo del 4,4%.

Nome immagine

“L’aumento dei ricavi da clienti mobili e i ricavi di SSI non sono stati sufficienti per compensare le perdite causate dalla riduzione delle tariffe di terminazione e dal calo delle vendite di apparecchiature spiegate dalla fine del programma di e-iniziative”, spiega la società in una nota, giustificando la diminuzione del fatturato.

L’area del software e dei sistemi di informazione è cresciuta del 4,3% a 50 milioni di euro, con un margine EBITDA in aumento di 1,7 punti percentuali al 23,2%. In questo segmento di business, vengono evidenziati l’espansione della presenza internazionale e il consolidamento della leadership nel segmento Revenue Assurance nelle telecomunicazioni.

Nel settore delle telecomunicazioni, e nonostante l’aumento dell’1,3% dei ricavi dei clienti mobili di Optimus, il calo dei ricavi delle terminazioni e delle vendite di apparecchiature ha portato a una diminuzione del fatturato, a 182,8 milioni di euro.

Il principale fattore positivo è l’aumento del peso dei ricavi dei dati mobili, che ha superato il 31%, ma anche per attrarre nuovi clienti, portando la base a 3,61 milioni, con un aumento del 4,5%.

Nel settore fisso, Optimus è riuscito ad espandere la propria presenza nel segmento corporate e delle PMI, portando il numero di accessi a 153 mila. Ma il calo nel settore residenziale continua a farsi sentire, abbassando il numero di accessi a 399 mila, il 14% in meno rispetto alla fine del 2010.

Tutto sommato, il fatturato delle imprese fisse è stato quello che ha registrato il maggiore decremento, diminuendo di 54,7 milioni di euro, nonostante l’EBITDA sia rimasto positivo e in miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Per il 2011, Ângelo Paupério, CEO di Sonaecom, garantisce che la società sarà attenta alle opportunità e “costantemente impegnata a stabilire Optimus come il miglior operatore di telecomunicazioni integrato in Portogallo, fiduciosa che la nostra redditività manterrà un comportamento favorevole, come è stato osservato nel primo trimestre dell’anno “.