javascript contador Skip to content

Sony ha attaccato … di nuovo

Sony ha attaccato ... di nuovo

C’è un nuovo attacco informatico su Sony, garantisce un gruppo di gli hacker che si chiama LulzSec. Il gruppo afferma di essere stato in grado di sfruttare una vulnerabilità sul sito Web di Sony Pictures per accedere ai dati di oltre un milione di utenti e dati aziendali.

Per quanto riguarda gli account utente, il gruppo sarà stato in grado di accedere alle informazioni personali, come password, indirizzo e-mail e indirizzi.

Avrà inoltre accesso a 75.000 codici musicali e 3,5 milioni di coupon musicali, nonché alle informazioni dai database BMG di Sony nei Paesi Bassi e in Belgio.

Il gruppo, anche responsabile di un recente attacco al sito Web televisivo di PBS negli Stati Uniti, garantisce anche che i dati a cui era in grado di accedere non siano crittografati e che anche l’esecuzione dell’attacco non fosse difficile. Per fare ciò, ha sfruttato una vulnerabilità comune e ha fatto ricorso a una singola iniezione di codice (SQL) per avere successo, mettendo in dubbio la legittimità di Sony di chiedere agli utenti la fiducia quando è così scarsamente protetta contro possibili attacchi.

Si ricorda che la Sony ha appena ripristinato l’accesso alla rete PlayStation, dopo che il servizio è stato sospeso per quasi due mesi, a seguito di un massiccio attacco. Da allora, sono stati segnalati e confermati anche attacchi ad altri servizi aziendali, mettendo a rischio i dati di oltre 100 milioni di clienti del produttore giapponese. Tutto in un momento in cui la società si sta ancora riprendendo dagli effetti del terremoto in Giappone, che l’ha costretta a paralizzare diverse fabbriche.

Da allora la Sony ha risposto al nuovo rapporto di attacco e afferma che sta indagando sul caso.