javascript contador Skip to content

Sony nega il nuovo attacco a PSN

Servizi online PlayStation completamente ripristinati questa settimana

A seguito della notizia che ieri ha inondato i blog e la stampa specializzata, la Sony ha rilasciato una dichiarazione ufficiale che negava l’ipotesi di essere stata vittima di nuovi attacchi informatici, mentre alcuni media stavano avanzando.

La dichiarazione è firmata da Patrick Seybold, responsabile della comunicazione istituzionale dell’azienda. Il direttore delle comunicazioni afferma che Sony “ha temporaneamente disattivato l’accesso alle pagine che consentono di modificare le password di PSN e Qriocity”, ma non si è verificato alcun attacco.

Secondo il funzionario, è stata rilevata una violazione della sicurezza nella pagina Web che consente di modificare le password utilizzate per accedere a PlayStation Network, quindi l’accesso alla pagina è stato temporaneamente disattivato per correggere il problema.

La PSN rimane accessibile, contrariamente a quanto affermato da TeK ieri, poiché il problema è legato solo alle pagine Web di Sony.

Utenti che non hanno ancora modificato il proprio Le password possono farlo direttamente da PlayStation 3 o attendere che il sito sia nuovamente disponibile, chiarisce Sony, senza anticipare la data del restauro.

Questo è l’ultimo sviluppo della controversia che ha accompagnato i servizi di supporto online per le console Sony, dal momento che i loro sistemi erano violato, in Aprile.

All’inizio di questa settimana, la società aveva anche dettagliato le condizioni del programma di offerta associato al ripristino dei servizi sul territorio nazionale.

Nella lista c’è l’accesso gratuito a due giochi per PS3 (scegliendo tra LittleBigPlanet, InFamous, WipEout HD / Fury, Ratchet & Clank: Treasure Hunt e Dead Nation) e due per PSP (tra LittleBigPlanet PSP, ModNation Racers PSP, Pursuit Forza e liberazione di Killzone).

Abbonamento gratuito di 30 giorni a PlayStation Plus per i non abbonati del gioco e 60 giorni per coloro che hanno già optato per questa variante premio servizi e un’offerta “Bentornato su PlayStation Home”, che verrà annunciata “una volta confermata”, sono altre promesse.