SpaceX rinvia il lancio di satelliti Internet ad alta velocità

SpaceX rinvia il lancio di satelliti Internet ad alta velocità

SpaceX ha programmato per la prossima settimana un nuovo tentativo di lanciare la missione Starlink, con la quale vuole coprire il pianeta con internet “economico” ad alta velocità.

Il progetto, che dovrebbe essere completato nel 2027, consisterà in circa 12.000 satelliti, che consentiranno la trasmissione dei dati a una velocità di circa il 50% superiore a quella fisicamente possibile con gli attuali cavi in ​​fibra ottica. L’obiettivo è quello di coprire la Terra con accesso a Internet ad alta velocità, bassa latenza e conveniente.

Starlink è stato inoltre progettato per offrire Internet ad alta velocità a basso costo in aree remote, aerei, navi e automobili, oltre a consentire videoconferenze internazionali e giochi online praticamente senza ritardi. A febbraio, SpaceX ha lanciato i suoi primi due prototipi Starlink, che ha chiamato Tintin-A e Tintin-B. Il test ha contribuito a dimostrare il concetto di base e a perfezionare il design dei dispositivi.

Quale sarebbe stata la prima ondata di 60 satelliti avrebbe dovuto decollare mercoledì sera, a bordo di un Falcon 9, ma il vento stava facendo arrendere SpaceX e fare un altro tentativo per il giorno successivo. . Arrivando giovedì, la compagnia di Elon Musk per lo spazio ha nuovamente posticipato il lancio, questa volta tra circa una settimana, per “l’aggiornamento del software” e “per assicurarsi che tutto vada bene”.