javascript contador Skip to content

Texas Instruments offre $ 6,5 miliardi per National Semiconductor

Texas Instruments offre $ 6,5 miliardi per National Semiconductor

Texas Instruments ha annunciato ieri un’offerta di $ 6,5 miliardi (circa € 4,58 miliardi) per acquistare la rivale National Semiconductor, in quella che è una delle più grandi proposte di acquisto nel campo dei semiconduttori negli ultimi anni. La combinazione delle due società consentirà a Texas Instruments di raggiungere la terza posizione nel mercato dei semiconduttori.

L’offerta è già stata approvata dal management delle due società e prevede l’acquisto di azioni National Semiconductors a 25 centesimi, con un sovrapprezzo di 11 centesimi per azione rispetto all’attuale valore di mercato.

Rich Templeton, presidente e CEO di TI, ammette che questa acquisizione è incentrata sulla crescita e sul rafforzamento dell’azienda. “National ha un eccellente team di sviluppo e i suoi prodotti, combinati con i nostri, possono offrire ai nostri clienti un portafoglio analogico di profondità senza eguali”, spiega in una nota.

Il portafoglio di National comprende oltre 12 mila prodotti, che completano i 30 mila di Texas Instruments, in diverse aree di applicazione, quali automobili, televisori o sensori. Le aziende stanno inoltre investendo in nuove aree, come LED, prodotti a energia solare e batterie per veicoli elettrici.

Attualmente Texas Instruments detiene il 13,7 percento del mercato, ma con National Semiconductor può ottenere una quota del 16,8%, portando i ricavi a $ 7,8 miliardi.

L’accordo deve ancora ottenere l’approvazione da parte delle autorità di regolamentazione, quindi dovrebbe essere chiuso entro 6-9 mesi.