WhatsApp avrà videoconferenze di gruppo e adesivi nei prossimi mesi

WhatsApp avrà videoconferenze di gruppo e adesivi nei prossimi mesi

Gli utenti di WhatsApp potranno tenere videoconferenze di gruppo e utilizzare adesivi nelle chat. L’annuncio è stato fatto durante F8, una conferenza degli sviluppatori promossa da Facebook. La previsione è che gli aggiornamenti arriveranno nei prossimi mesi all’applicazione, che effettua oltre 2 miliardi di minuti di chiamate video e audio ogni giorno.

L’evento segna anche la partenza del co-fondatore del corriere, Jan Koun, e la conferma che la versione Business dell’app rimarrà gratuita, contrariamente alle aspettative al momento del suo lancio.

1 di 2 notizie per WhatsApp sono state annunciate durante una conferenza – Foto: Thássius Veloso / TechTudo

Le notizie per WhatsApp sono state annunciate durante una conferenza – Foto: Thássius Veloso / TechTudo

WhatsApp ha vinto il rapporto sui dati e il crash dell’audio in aprile; vedi risorse

L’Imam non ha fornito molti dettagli su come sarà la conversazione video di gruppo, ma un’immagine visualizzata nella presentazione mostra la partecipazione di quattro persone contemporaneamente. È probabile che il numero di partecipanti sia più elevato: recentemente Snapchat ha annunciato uno strumento simile con supporto per un massimo di 16 persone contemporaneamente.

L’arrivo degli adesivi è atteso da molto tempo. La funzione è già presente in altri programmi di messaggistica, come Messenger e il rivale Telegram. L’applicazione consentirà a terzi di rendere disponibile il proprio pacchetto di immagini, in modo da rendere la galleria di opzioni ancora più ricca.

2 di 2 adesivi arriveranno su WhatsApp nei prossimi mesi – Foto: Riproduzione / The Verge

Gli adesivi arriveranno su WhatsApp nei prossimi mesi – Foto: Riproduzione / The Verge

Il direttore di WhatsApp ha anche affermato che la versione del programma orientata al business rimarrà gratuita. Il programma ha già la partecipazione di oltre 3 milioni di aziende ed è possibile che ai grandi marchi vengano addebitati ulteriori vantaggi, che li aiuterebbero a raggiungere più consumatori e, di conseguenza, a fare più soldi.

Il co-fondatore di WhatsApp lascia Facebook

Oltre ad essere il palcoscenico per la diffusione di notizie per WhatsApp, l’F8 ha segnato la partenza di Jan Koum, cofondatore e CEO del messenger, da Facebook. Koum ha pubblicato una nota sul suo account personale sul social network confermando la notizia, ma senza chiarire i motivi. “È passato quasi un decennio da quando io e Brian abbiamo avviato WhatsApp, ed è stato un viaggio incredibile con alcune delle persone migliori. Ma è ora di andare avanti “, ha dichiarato.

Quasi quattro anni fa, l’app di chat è stata acquisita dalla società di Mark Zuckerberg. Si ipotizza che i disaccordi su come monetizzare WhatsApp e la preoccupazione di preservare i dati degli utenti possano essere stati alcuni dei motivi della partenza.

Secondo Washington Post, Facebook era interessato a addebitare le rendite per ottenere denaro dall’app, mentre i suoi fondatori preferivano mantenere il tradizionale modello pubblicitario. Sempre secondo il quotidiano, Koum riteneva che, al fine di soddisfare i desideri dei social network di rendere più funzionali gli strumenti dell’app, sarebbe stato necessario indebolire il sistema di crittografia dei messaggi.

WhatsApp: quale funzione manca ancora nell’app? Commenta sul forum TechTudo.

WhatsApp ti consente di alternare tra chiamate vocali e video senza riagganciare

WhatsApp ti consente di alternare tra chiamate vocali e video senza riagganciare