HTC fa causa a Apple per violazione di brevetto

ZTE e Huawei si scambiano accuse di violazione di brevetto

ZTE e Huawei, i due maggiori produttori cinesi nel campo delle apparecchiature di comunicazione mobile, hanno avviato una “battaglia legale” che coinvolge tribunali europei e dei paesi di origine. In questione è la violazione dei brevetti.

Dopo essere stato scioccato ieri dalle cause intentate da Huawei in Germania, Francia e Ungheria, ZTE ha annunciato questa mattina di aver avviato una causa contro il concorrente, ma in Cina.

In una dichiarazione rilasciata oggi, ZTE, considerata la seconda più grande compagnia di telecomunicazioni nel paese, afferma che lo specialista in apparecchiature e infrastrutture di rete wireless sta violando i suoi brevetti sulle tecnologie mobili di quarta generazione LTE (evoluzione a lungo termine) .

Nelle cause legali presentate da Huawei, il reclamo si concentra sulla violazione dei brevetti relativi alle carte di accesso per la banda larga mobile e le tecnologie LTE. Il secondo produttore mondiale di apparecchiature per infrastrutture di rete di telecomunicazioni e leader nel mercato cinese accusa anche la contadina di aver usato illegalmente marchi commerciali per alcuni dei suoi prodotti.

ZTE ha negato le accuse e ha affermato di essere “scioccato” dalle cause legali, avvertendo che sebbene sia sempre disposto a negoziare in buona fede, ma che di fronte a situazioni come questa, prenderebbe forti misure legali per proteggere i suoi interessi e dei tuoi clienti.